Attore/Attrice

Biografia ,Chloë Sevigny

http://www.myhomevideo.it/FOTO ATTORI/Chloë Sevigny Num 492.jpg
vembre-1974

Chloë Sevigny (Springfield,Massachusetts,USA, 01-novembre-1974 ) Conosciuto a metà degli anni Novanta per il suo status di impresario della moda e it girl, con oltre una dozzina di film d'autore al suo attivo, Chloë Sevigny si distingue anche come una delle regine più importanti del cinema indipendente contemporaneo. Originariamente proveniente da Darien, nel Connecticut, Sevigny attribuisce i viaggi del fine settimana nella vicina New York City nella sua adolescenza come un'importante grazia salvifica dalla sua città natale super ricca e soffocante. Fu durante uno di questi viaggi a diciotto anni che Sevigny fu avvistato per strada da un redattore di moda per la rivista Sassy. Colpita dal suo talento per la moda di strada, i redattori della rivista progressiva hanno chiesto a Sevigny di fare un tirocinio nei loro uffici che ha portato ad alcuni lavori di modellazione sia con Sassy che con X-girl, la linea di abbigliamento urbana creata dalla giovane donna di Sonic Youth Kim Gordon. A quel tempo Sevigny trascorreva parecchio tempo a guardare gli skateboarder che si erano riuniti nel parco di Tompkins a New York. Fu qui che incontrò la giovane aspirante regista Harmony Korine, e ne seguì un'amicizia, con il risultato di essere stata scelta come protagonista in Korine e Larry Clark in collaborazione con Kids (1995). All'incirca nello stesso periodo Sevigny ha incastrato la copertina della rivista Interview, e ha persino ispirato lo scrittore Jay McInerney a scrivere un pezzo su di lei per The New Yorker in cui la salutò la nuova it girl. Alla fine degli anni '90 Sevigny ha continuato la sua carriera di attrice con una serie di film indipendenti, tra cui Mosche da bar (1996), Palmetto - Un torbido inganno (1998), e l'omonimo Whit Stillman ai primi anni 80 yuppiedom The Last Days of Disco (1998) . In 1997 Sevigny and Korine teamed up again to make Gummo (1997), in which Sevigny both starred and acted as chief costume designer.It was in 2000 however that Sevigny's career made a turn towards more mainstream recognition when her portrayal of Lana Tisdel in Boys Don't Cry (1999) garnered her an Oscar nod at the age of twenty-five.Known for signing on to projects based on her interest in a good script rather than a hefty price tag, one of Sevigny's most recent roles, making the climb from indie princess to A list actress, should see her surprising both audiences and Hollywood alike with rolesin interesting and thoughtful projects.en

foto & videos

Filmografia

  1