Cenerentola

3,50 http://www.myhomevideo.it/COVER/Cenerentola Num 02.jpg
Il tuo Voto :

105 min

Origine: USA

Anno Produzione: 2015

Genere: FANTASY

Data Uscita: marzo 12, 2015

Regia: KENNETH BRANAGH

Tratto Da:

Produzione: WALT DISNEY PRODUCTIONS

Distribbuzione: THE WALT DISNEY COMPANY ITALIA

Sceneggiatura: CHRIS WEITZ

Fotografia: HARIS ZAMBARLOUKOS

Musiche: PATRICK DOYLE

Montaggio: MARTIN WALSH

Scenografia: DANTE FERRETTI

Effetti: DAVID WATKINS

Costumi: SANDY POWELL

Film uscito Add to watchlist



Trama

La giovane Ella è figlia di un mercante. Dopo la morte di sua madre, il padre si risposa e lei, per dimostrargli il suo affetto, accoglie in casa la matrigna e le sue figlie, Anastasia e Genoveffa. Tuttavia, quando suo padre muore improvvisamente, Ella si ritrova alla mercé di tre donne gelose e malvage. Relegata alla stregua di una serva coperta di cenere e stracci, Ella/Cenerentola potrebbe facilmente perdere ogni speranza. Invece, nonostante le crudeltà di cui è vittima, desidera solo onorare le parole pronunciate da sua madre sul letto di morte, che le raccomandava di "avere coraggio ed essere gentile". La giovane fanciulla non intende disperarsi né disprezzare chi la maltratta. E poi c'è l'affascinante straniero che incontra nel bosco. Senza sapere che si tratta del Principe, e non di un semplice apprendista del Palazzo Reale, Cenerentola sente di aver incontrato la sua anima gemella. E quando i reali invitano tutte le fanciulle del regno a partecipare a un ballo, spera che il suo destino stia finalmente per cambiare e di poter nuovamente incontrare l'affascinante Principe. Purtroppo la sua matrigna le proibisce di andare al ballo, strappandole l'abito che avrebbe dovuto indossare. Ma come in tutte le favole che si rispettino, qualcuno accorre in aiuto: una gentile mendicante si fa avanti e, con una zucca e qualche topolino, cambierà per sempre la vita di Cenerentola.

La recensione del film di KENNETH BRANAGH

"La deriva fiabesca occupa cinema e teatro, non solo in grottesco ma anche in fastosa evocazione come nel kolossal live del Branagh scespiriano che allunga il preambolo di Perrault-Disney, aggiornando il sogno di essere principessa di ogni bruttina stagionata o pretty woman. (...) formidabile Cate Blanchett, nuova Bette Davis (...) il jolly è la scenografia di Ferretti. Sarà un successone perché ha il virus della piacevolezza." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 12 marzo 2015)

Attori






Trailer & Foto

                             
                             
                             
                             

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.