Il Colore Nascosto Delle Cose

3,70 http://www.myhomevideo.it/COVER/Il Colore Nascosto Delle Cose 08-09-2017 Num 22.jpg
Il tuo Voto :

115 min

Origine: ITALIA, SVIZZERA

Anno Produzione: 2017

Genere: DRAMMATICO

Data Uscita: settembre 08, 2017

Regia: SILVIO SOLDINI

Tratto Da:

Produzione: LIONELLO CERRI PER LUMIÈRE & CO., CON RAI CINEMA, VENTURA FILM, IN COPRODUZIONE CON RSI RADIOTELEVISIONE SVIZZERA/SRG SSR

Distribbuzione: VIDEA

Sceneggiatura: DORIANA LEONDEFF, DAVIDE LANTIERI, SILVIO SOLDINI

Fotografia: MATTEO COCCO

Musiche: GIAN LUIGI CARLONE

Montaggio: GIORGIO GARINI, CARLOTTA CRISTIANI

Scenografia: MARTA MAFFUCCI

Effetti:

Costumi: SILVIA NEBIOLO

Film in programmazione Add to watchlist



Trama

Teo è un uomo in fuga. Dal suo passato, dalla famiglia di origine, dai letti delle donne con cui passa la notte e da cui scivola fuori alle prime luci del giorno, dalle responsabilità. Il lavoro è l'unica cosa che veramente ama, fa il "creativo" per un'agenzia pubblicitaria e non stacca mai, tablet e cellulari lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo. Emma ha perso la vista a sedici anni, ma non ha lasciato che la sua vita precipitasse nel buio. O meglio, l'ha riacchiappata al volo, ha fatto a pugni con il suo handicap e l'ha accettato con la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia. Fa l'osteopata e gira per la città col suo bastone bianco, autonoma e decisa. Si è da poco separata dal marito e Teo, brillante e scanzonato, sembra la persona giusta con cui concedersi una distrazione. Per Teo invece, tutto nasce per gioco e per scommessa, Emma è diversa da tutte le donne incontrate finora ed è attratto e impaurito dal suo mondo. Una ventata di leggerezza li sorprende, ma quel galleggiare in allegria bruscamente finisce. Ognuno torna alla propria vita, ma niente sarà più come prima.

La recensione del film di SILVIO SOLDINI

"(...) Silvio Soldini con 'Il colore nascosto delle cose' firma il suo film più convincente dai tempi di 'Giorni e nuvole'. Merito di una superlativa Valeria Golino (...) ma merito anche di una messa in scena che conduce una storia a rischio retorica con delicatezza e sensibilità notevolissime. L'incontro tra l'handicap e la normalità poteva scivolare nel pietismo o peggio nella superficialità: la sceneggiatura (...) evita i pericoli inventandosi personaggi che riequilibrano il racconto (...). Un mosaico di facce e di storie che Soldini compone con giustezza di tocco, da cui non è estranea la precedente esperienza di 'Per altri occhi', il documentario che raccontava le «avventure quotidiane di un manipolo di ciechi». E che ribadisce l'efficacia di una scelta registica capace di mediare tra le ambizioni espressive e la capacità di coinvolgere il pubblico nelle proprie scelte d'autore." (Paolo Mereghetti, 'Corriere della Sera', 8 settembre 2017)

Attori






Trailer & Foto

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento




In risposta a

immetti il tuo Nome.

Immetti il messaggio post.