q Il Giovane Karl Marx

Il Giovane Karl Marx

4,40 http://www.myhomevideo.it/COVER/Il Giovane Karl Marx 05-04-2018 Num 02.jpg
Il tuo Voto :

112 min

Origine: FRANCIA, GERMANIA, BELGIO

Anno Produzione: 2017

Genere: DRAMMATICO

Data Uscita: aprile 05, 2018

Regia: RAOUL PECK

Tratto Da:

Produzione: NICOLAS BLANC, RAOUL PECK, RÉMI GRELLETY, ROBERT GUÉDIGUIAN PER AGAT FILMS & CIE, VELVET FILM, IN COPRODUZIONE CON BENNY DRECHSEL PER ROHFILM, PATRICK QUINET PER ARTÉMIS PRODUCTIONS

Distribbuzione: WANTED IN COLLABORAZIONE CON VALMYN

Sceneggiatura: PASCAL BONITZER, RAOUL PECK

Fotografia: KOLJA BRANDT

Musiche: ALEXEI AIGUI

Montaggio: FRÉDÉRIQUE BROOS

Scenografia: BENOÎT BAROUH

Effetti:

Costumi: PAULE MANGENOT

Film uscito Add to watchlist



Trama

All'età di 26 anni, Karl Marx si mette insieme alla moglie Jenny sulla strada dell'esilio. Nel 1844 a Parigi conosce il giovane Friedrich Engels, figlio del proprietario di una fabbrica, che studiava gli inizi del proletariato inglese. Engels, una specie di dandy, dà a Marx il pezzo mancante del puzzle che ricompone la sua nuova visione del mondo. Insieme, tra censura e raid della polizia, rivolte e sollevamenti politici, presiederanno alla nascita del movimento operaio, che fino a quel momento era per lo più disorganizzato e improvvisato. Un movimento che, guidato, contro ogni aspettativa, da due giovani uomini di buona famiglia brillanti, insolenti e perspicaci, diventerà la più totale trasformazione teoretica e politica del mondo dal Rinascimento.

La recensione del film di RAOUL PECK

"Un film di Raoul Peck, vale a dire un'opera in cui si mescolano insieme e in parti il più possibile uguali degli elementi biografici, intimi, politici, storici. Ora, nel caso dell'oggetto Marx, ognuno di questi aspetti poteva dare luogo ad un'interpretazione, nella misura in cui l'ordine di presentazione è sempre una maniera di esporre un rapporto di causa a effetto: la vita sull'opera, la politica sulla vita, il carattere sulla politica, la teoria su tutto il resto... È chiaro che in un film, e in particolare in un film in costume, è la parte romanzata a prendere il sopravvento. Fin dalla prima sequenza, però Raoul Peck e il suo sceneggiatore Pascal Bonitzer hanno cercato di riequilibrare il tutto mettendo al centro il lavoro teorico, cosa notoriamente non facile da filmare. (...) il racconto della miseria economica in cui versa l'autore del Capitale, permette al regista di togliere al lato dickensiano il ruolo di traino del film. Ma Peck ha voluto evitare di fare un film pedante. Ha cercato di concentrare

Attori






Trailer & Foto

                             
                             
                             

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.