Il Grande Spirito

3,50 http://www.myhomevideo.it/COVER/Il Grande Spirito 09-05-2019 Num 02.jpg
Il tuo Voto :

113 min

Origine: ITALIA

Anno Produzione: 2018

Genere: DRAMMATICO

Data Uscita: maggio 09, 2019

Regia: Sergio Rubini

Tratto Da:

Produzione: DOMENICO PROCACCI PER FANDANGO CON RAI CINEMA

Distribbuzione: 01 DISTRIBUTION (2019)

Sceneggiatura: Ludovico Einaudi

Fotografia: Michele D'Attanasio

Musiche: Benni Atria

Montaggio: Luca Gobbi

Scenografia: Andrea Di Palma

Effetti: Valentino Giannì

Costumi: Rodolfo Migliari

Film uscito Add to watchlist



Trama

Periferia di Taranto. Uno dei tre complici di una rapina, un cinquantenne dall'aria malmessa, Tonino detto Barboncino, approfittando della distrazione degli altri due, ruba il malloppo e scappa. La sua corsa passa dai tetti ad una terrazza elevata, fino ad un vecchio lavatoio, dove trova uno individuo eccentrico, che sostiene di chiamarsi Cervo Nero e di appartenere alla tribù dei Sioux. Tonino si trova bloccato, impossibilitato a fuggire, dato che il quartiere brulica di gente che lo sta cercando. Decide di provare a collaborare con Cervo Nero che, con la sua visione differente sulle cose, potrebbe fornirgli forse la via di fuga che sta cercando

La recensione del film di Sergio Rubini

Un western urbano, un derelitto che si crede l’ultimo dei Sioux, un ladro sfottuto da tutti, una città, Taranto, dove si muore come bisonti. E’ Il grande spirito di Sergio Rubini, che a quasi trent’anni dall’esordio alla regia, La stazione (1990), si dirige tra sogno e realtà, dramma e risata, ovvero gli argini abituali del suo lavoro dietro e davanti la macchina da presa.Un film con un messaggio, per esplicita intenzione, issato sulla sua lunga figura, quel Tonino/Barboncino che vive a testa bassa per qualche dollaro in più dal malaffare, e sulle purissime e sballate suggestioni di Cervo nero (Rocco Papaleo), che buttandosi a capofitto tra gli Indiani d’America non ha seppellito l’ascia della residua dignità. Si troveranno, così distanti e così ineluttabilmente vicini, su un terrazzo condominiale, a fronteggiare due minacce: quella più prosaica e smargiassa dei delinquenti cui Tonino ha sottratto il bottino e l’altra, più infida e devastante, delle ciminiere, che occupano paesaggio e infestano destini.In ant

Attori






Trailer & Foto

                             
                             

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.