La Pecora Nera

1 http://www.myhomevideo.it/COVER/La Pecora Nera Num 03.jpg
Il tuo Voto :

93 min

Origine: ITALIA

Anno Produzione: 2010

Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO

Data Uscita: ottobre 01, 2010

Regia: ASCANIO CELESTINI

Tratto Da: SPETTACOLO TEATRALE E LIBRO OMONIMO DI ASCANIO CELESTINI (ED. EINAUDI)

Produzione: ALESSANDRA ACCIAI, CARLO MACCHITELLA, GIORGIO MAGLIULO PER MADELEINE E RAICINEMA IN COLLABORAZIONE CON BIM

Distribbuzione: BIM

Sceneggiatura: ASCANIO CELESTINI

Fotografia: DANIELE CIPR?

Musiche: ASCANIO CELESTINI

Montaggio: GIOGI? FRANCHINI

Scenografia: TOMMASO BORDONE

Effetti:

Costumi:

Add to watchlist



Trama

Mescolando realtà e fantasia Nicola, ricoverato da tempo in manicomio, racconta i suoi trentacinque anni di degenza nell'istituto.

ASCANIO CELESTINI

"Intento a coltivare precisi impegni sociali e anche politici, qui continua a dedicare con il cinema quella sua attenzione che, con il teatro e la letteratura aveva già dedicato alla malattia mentale. Non però dall'esterno con i soliti accenti iperrealistici con cui tanti film guardano alla pazzia, unicamente invece dall'interno, nell'ottica di chi la vive e ne soffre, con quel distacco sufficiente a fargliela intendere e con l'illusione, spesso, di dominarla. (...) L'interiorità, la quiete e il distacco sollecitato dalla voce narrante del protagonista che si racconta e si commenta anche da bambino, con le logiche che, ovviamente, mancano spesso proprio di logica ma che trovano sempre i motivi e gli spazi giusti nelle cornici di quell'istituto in cui sono evidenti l'ordine e il metodo, senza mai incrinature né accenti di troppo. In cifre in cui, pur nella rappresentazione tutta soggettiva di quei fatti, si percepisce sempre, quasi in filigrana, la partecipazione dell'autore attraversata da sentimenti di una solidarietà commossa e spesso malinconica. Il protagonista è con rigore asciutto lo stesso Celestini, al suo 'doppio' da segni concreti e di rado persino coloriti Giorgio Tirabassi, mentre Maya Sansa disegna con finezza quel personaggio femminile che torna concreto dal passato." (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo', 2 settembre 2010)

Attori






Trailer & Foto

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.