Selfie

3,50 http://www.myhomevideo.it/COVER/Selfie 30-05-2019 Num 01.jpg
Il tuo Voto :

78 min

Origine: ITALIA,FRANCIA

Anno Produzione: 2019

Genere: DOCUMENTARIO

Data Uscita: maggio 30, 2019

Regia: Agostino Ferrente

Tratto Da:

Produzione: MARC BERDUGO, ANNE CHARBONNEL, BARBARA CONFORTI, FABRICE PUCHAULT PER ARTE FRANCE, MAGNETO; COPRODOTTO GIANFILIPPO PEDOTE CON CASA DELLE VISIONI E RAI CINEMA; IN COLLABORAZIONE CON LUCE CINECITTÀ; COPRODOTTO GIANFILIPPO PEDOTE

Distribbuzione:

Sceneggiatura: Cristiano Defabriitis

Fotografia: Alessandro Antonelli

Musiche: Letizia Caudullo

Montaggio: Benni Atria

Scenografia:

Effetti:

Costumi:

Film uscito Add to watchlist



Trama

Napoli, quartiere Traiano. Inizialmente doveva essere una destinazione periferica temporanea per gli abitanti delle baraccopoli sul lungomare di Napoli, rimasta senzatetto dopo la guerra. Ma gli alloggi erano occupati in modo permanente, comprese le cantine del seminterrato, e presto il quartiere divenne una sorta di ghetto. Alessandro e Pietro sono due sedicenni che si filmano con uno smartphone per raccontare il loro difficile quartiere, la loro vita quotidiana, l'amicizia che li lega. Raccontano anche della tragedia di Davide, il loro vicino che è stato ucciso innocente da un poliziotto dopo un inseguimento, perché scambiato per un ricercato in fuga. Anche lui aveva sedici anni. È successo a Davide, ma potrebbe anche succedere ad Alessandro o Pietro che fanno di tutto per contrastare il destino difendendo il desiderio di una vita semplice e normale

La recensione del film di Agostino Ferrente

La premessa è piuttosto semplice. Selfie, al cinema dal 30 maggio, è un documentario ripreso tutto dai protagonisti, cellulare alla mano, sguardo in camera. Un “selfie”, quindi, esteso fino a 78 minuti e intervallato da brevi inquadrature panoramiche, rubate da telecamere di sicurezza. Sono le due facce del Rione Traiano di Napoli, quartiere periferico, lontano dai comfort, dall’eleganza e dalle comodità del centro.Andare in centro, infatti, per href=https://www.cinematografo.it/news/il-selfie-nel-rione-traiano-di-napoli/>Alessandro Antonelli e Pietro Orlando, è “andare a Napoli”. Una divisione sociale percepita e profonda, incolmabile, che lascia fuori ragazzi consapevoli già da giovanissimi di una condizione umana stabilita per nascita, come un crudele riflesso di ius solis.Il film sostenuto da Amnesty International diretto da Agostino Ferrente, per interposta mano dei ragazzi, è dedicato alle tragiche vicende della morte di Davide Bifolco, avvenuta nel 2014, e vi si muove attorno per raccontare il bello,

Attori






Trailer & Foto

                             
                             

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.