The Big Sick - Il Matrimonio Si Può Evitare L'amore No

4,10 http://www.myhomevideo.it/COVER/The Big Sick - Il Matrimonio Si Può Evitare L
Il tuo Voto :

120 min

Origine: USA

Anno Produzione: 2017

Genere: COMMEDIA, ROMANTICO

Data Uscita: novembre 16, 2017

Regia: MICHAEL SHOWALTER

Tratto Da:

Produzione: JUDD APATOW, BARRY MENDEL PER APATOW FILMS, FILMNATION ENTERTAINMENT, IN ASSOCIAZIONE CON STORY INK

Distribbuzione: CINEMA DI VALERIO DE PAOLIS

Sceneggiatura: KUMAIL NANJIANI, EMILY V. GORDON

Fotografia: BRIAN BURGOYNE

Musiche: MICHAEL ANDREWS

Montaggio: ROBERT NASSAU

Scenografia: BRANDON TONNER-CONNOLLY

Effetti:

Costumi: SARAH MAE BURTON

Film uscito Add to watchlist



Trama

Kumail è un aspirante comico di origine pakistana. Emily sta finendo i suoi studi universitari. I due si conoscono dopo uno show di Kumail e da lì, quella che sembrava l'avventura di una sera, si trasforma in una vera e propria relazione. Ma a complicare la loro storia d'amore saranno le aspettative dei genitori musulmani di Kumail e una misteriosa malattia che colpisce Emily. Il ragazzo si troverà così costretto a gestire allo stesso tempo il decorso della malattia di Emily insieme ai genitori di lei, Beth e Terry che lui non ha mai conosciuto prima, e il braccio di ferro emozionale tra la sua famiglia e il suo cuore. Ispirato a una storia vera.

La recensione del film di MICHAEL SHOWALTER

"Non è strano che tutta l'America, partendo dal Sundance, sia impazzita per la commedia romantica 'The Big Sick' (...): produce emozioni, risate e pensieri di prima qualità. Perché questa del pachistano che sposa la bionda yankee studentessa di psicanalisi contravvenendo alle radici di due culture, l'islamica e la wasp, è tutta vera: il protagonista, Kumail Nanjiani, racconta la sua vita e nient'altro nel film che ha scritto con la moglie Emily Gordon dopo una vita di gavetta in tv fino al successo di «Silicon Valley» in ruolo nerd. (...) L'originalità del film sta nel fatto che sorridendo parla di verità: il sospetto con cui gli americani guardano gli islamici (e con Trump il peccato è in ascesa) ma anche il contrario, perché in Pakistan sono i genitori a combinare matrimoni. Prima che Kumail sposi la sua bella (è Zoe Kazan, che ha decisamente ereditato qualcosa dal grande nonno, il regista Elia) il film deve far crollare come al bowling i birilli di razzismo, ipocrisia, pregiudizio. E c'è una andata e ritor

Attori






Trailer & Foto

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento




In risposta a

immetti il tuo Nome.

Immetti il messaggio post.