Una Domenica Notte

1 http://www.myhomevideo.it/COVER/Una Domenica Notte Num 01.jpg
Il tuo Voto :

90 min

Origine: ITALIA

Anno Produzione: 2012

Genere: COMMEDIA

Data Uscita: febbraio 20, 2014

Regia: GIUSEPPE MARCO ALBANO

Tratto Da:

Produzione: ANGELO VIGGIANO E PAOLO MARIANO LEONE PER CAMARDA FILM

Distribbuzione: DISTRIBUZIONE INDIPENDENTE (2014)

Sceneggiatura: GIUSEPPE MARCO ALBANO

Fotografia: FRANCESCO DI PIERRO

Musiche: POPULOUS

Montaggio: FRANCESCO SIMONE DE MATTEIS

Scenografia: ANTONIO PETROZZA

Effetti:

Costumi: MARIA SABATO

Film uscito Add to watchlist



Trama

Vent'anni fa, Antonio Colucci sembrava essere un promettente regista di film horror, ma poi il fiasco del suo primo lungometraggio ha spento del tutto le sue velleità artistiche. Antonio si è sposato e ha divorziato, ha avuto anche un figlio, ed è rimasto bloccato nella sua cittadina di provincia, dove il miraggio del cinema lentamente sembra essere svanito. Giunto a 46 anni, Antonio inizia a fare un resoconto della propria vita: in realtà, nonostante il panorama e il mercato italiano del settore sia ormai cambiato, il suo sogno di diventare regista di film di 'genere 'non si è mai sopito del tutto, ma ha continuato a covare dentro di lui. Decide quindi di riprovarci e, approfittando di una storia incentrata su un solo personaggio e di una location unica, cerca i fondi per girare una sceneggiatura a budget molto basso. La sua ricerca, però, lo renderà consapevole di 'orrori' molto più impressionanti del film del terrore che vuole girare lui...

La recensione del film di GIUSEPPE MARCO ALBANO

Dalla Basilicata un ritratto di provincia che riflette la condizione attuale del Paese Antonio Colucci ha quarantasei anni. Circa vent'anni fa ha diretto un fìlm horror che è stato distribuito in video solo in Germania. Ora, divorziato, con un figlio e una nuova compagna che è la sorella della ex moglie, decide di ridare vita all'antico sogno mai sopito. Vuole tornare a girare un film con una sola location (un cimitero) e un solo protagonista. Si intitolerà "L'uomo che uccise la Terra". Per quanto sia concepito con un budget limitato i finanziamenti occorrono. Il problema è trovarli. Giuseppe Marco Albano e il suo attore protagonista Antonio Andrisani conoscono bene, per esperienza diretta, il mondo dei cineamatori di provincia. La loro scelta di ambientare il film nel Materano (terra assurta a fama cinematografica internazionale grazie a The Passion e Nativity) rafforza la verosimiglianza della storia che conserva i toni della commedia ma non rinuncia a raccontare un microcosmo. L'avvento del digitale ha sicuramente 'democratizzato' l'accesso alla realizzazione di un film ma in tempi di crisi anche somme ridotte sono difficili da reperire. Attorno a questa non semplice ricerca Albano sviluppa il ritratto di una provincia che riflette la condizione attuale del Paese. A partire dalla dimensione familiare ormai frammentata in cui l'amore per la nuova compagna (una Francesca Faiella sempre abile nel tratteggiare le piccole nevrosi del quotidiano) non ha del tutto sostituito la nostalgia per la 'regolarità' del matrimonio. Sono però soprattutto i personaggi minori (a partire dal viticoltore ignorante arricchito fino all'assistente alla regia) ad affollare lo schermo con le loro piccole vicende. Un'attenzione particolare viene poi offerta alle caratterizzazioni da una posa che danno la misura di una sensibilità che dovrebbe potere aver modo di esprimersi ancora nel cinema. Dalla comparsa che guarda in macchina al finanziatore di spot che pretende di far recitare l'appariscente fidanzata per finire poi con la donna del Luna Park su cui fare un'inquadratura 'alla Leone' è un susseguirsi di scelte azzeccate. Su cui spiccano i provini in bianco e nero di figuranti che forse hanno davvero lavorato con Gibson e per Nativity. La sintesi con cui vengono rappresentati fa pensare a una lezione di Ciprì e Maresco ben metabolizzata. (Giancarlo Zappoli, 'mymovies.it', 19 febbraio 2014)

Attori






Trailer & Foto

                             
                             
                             

Nelle Sale della tua Città

Città
Date
Cinema Visualizza mappaVisualizza tabella Orari

Lascia un Commento










In risposta a

immetti il tuo Nome.


Se vuoi ricevere la segnalazione alle risposte o commenti lascia la tua mail (non sarà visibile nel post)

Immetti il messaggio post.